Cos’è una Holding, definizione e caratteristiche

Il Mondo delle Holding: Concetti, Motivazioni e Possibilità

Nel vasto panorama dell’economia e degli affari, il concetto di holding svolge un ruolo chiave. Una holding è una società o un’entità che possiede partecipazioni azionarie in una o più altre società, spesso con l’obiettivo di controllarne la gestione e la direzione strategica. Questo strumento finanziario è stato utilizzato ampiamente nel mondo degli affari, fornendo molteplici vantaggi a imprese e investitori. In questo articolo, esploreremo in dettaglio cosa si intende per holding, perché si crea una holding, chi può farlo e quanto può costare.

Cosa si intende per holding?

Una holding è una società madre o un’entità che detiene partecipazioni azionarie in una o più società operative, note come “società controllate” o “sussidiarie”. La società madre detiene solitamente una percentuale significativa delle azioni o dei diritti di voto delle società controllate, il che le conferisce un certo grado di controllo decisionale su di esse. Tuttavia, una holding non partecipa necessariamente direttamente alle operazioni quotidiane delle sue sussidiarie. Invece, si concentra sulla definizione della strategia generale, sulla supervisione e sul controllo delle performance delle sussidiarie.

Le holding possono assumere diverse forme, tra cui:

  • Holding Pura: Questo tipo di holding investe principalmente in società figlie e non è coinvolta direttamente in alcuna attività operativa.
  • Holding Mista: Una holding mista può svolgere attività operative insieme al possesso delle partecipazioni nelle società figlie. Ad esempio, può detenere azioni di società figlie e fornire loro servizi amministrativi, finanziari o di gestione.
  • Holding Finanziaria: Questo tipo di holding si concentra principalmente sulla gestione del portafoglio di investimenti, senza coinvolgimento diretto nelle operazioni operative.

Perché si crea una holding?

La creazione di una holding è motivata da una serie di ragioni strategiche ed economiche. Ecco alcune delle principali motivazioni:

Diversificazione degli Investimenti: Le holding permettono agli investitori di diversificare il loro portafoglio di investimenti. Detenere partecipazioni in diverse società può ridurre il rischio associato a un singolo settore o mercato.

Efficienza Fiscale: Le holding possono offrire vantaggi fiscali, ad esempio attraverso la pianificazione fiscale, la riduzione della doppia imposizione e la gestione delle imposte sulle plusvalenze.

Controllo Strategico: Le imprese utilizzano le holding per esercitare un maggiore controllo strategico sulle loro sussidiarie. Questo può essere utile per garantire che le decisioni prese a livello di sussidiaria siano allineate con gli obiettivi aziendali.

Protezione degli Attivi: Creare una holding separa legalmente le attività di diverse società. Questo può aiutare a proteggere gli attivi di una sussidiaria in caso di difficoltà finanziarie.

Accesso al Capitale: Una holding può facilitare l’accesso al capitale attraverso l’emissione di azioni o obbligazioni sul mercato finanziario, utilizzando le partecipazioni nelle sussidiarie come garanzia.

Successione e Pianificazione Patrimoniale: Le holding possono essere utilizzate per facilitare la successione aziendale e la pianificazione patrimoniale. Le partecipazioni possono essere trasferite o lasciate come eredità ai membri della famiglia o ad altri beneficiari.

Espansione e Crescita Aziendale: Una holding può agevolare la crescita e l’espansione aziendale attraverso l’acquisizione di nuove società, sia all’interno dello stesso settore che in settori correlati.

Chi può fare una holding?

In teoria, chiunque può costituire una holding, purché rispetti le normative e i requisiti legali del paese in cui intende operare. Le holding sono comunemente create da:

Imprenditori e Investitori: Gli imprenditori che desiderano diversificare i loro investimenti o consolidare il controllo su più aziende possono costituire una holding.

Famiglie Aziendali: Le famiglie che possiedono diverse imprese spesso utilizzano le holding per semplificare la gestione e la successione aziendale.

Società Multinazionali: Grandi aziende multinazionali creano spesso holding per organizzare le loro attività in modo più efficiente e per massimizzare i benefici fiscali.

Fondi di Investimento: I fondi di private equity e di venture capital creano holding per gestire le partecipazioni nelle società in cui investono.

Gruppi di Investitori: Gruppi di investitori o azionisti possono formare holding per collaborare nell’acquisto e nella gestione di partecipazioni in aziende specifiche.

Quanto costa fare una holding?

Il costo di creazione e gestione di una holding può variare notevolmente in base a diversi fattori, tra cui:

Struttura Legale: La scelta della struttura giuridica della holding può influire sulle spese legali e sulle tasse. Ad esempio, una società per azioni (S.p.A.) potrebbe comportare costi diversi rispetto a una società a responsabilità limitata (S.r.l.).

Dimensioni e Complessità: La dimensione e la complessità della holding, comprese le società figlie coinvolte e le operazioni internazionali, influenzeranno i costi di creazione e di gestione.

Consulenti e Professionisti: Spesso, è necessario coinvolgere consulenti legali, commercialisti e altri professionisti per la costituzione e la gestione della holding, il che comporterà costi aggiuntivi.

Tasse e Regolamenti Locali: Le tasse e i regolamenti locali possono variare da paese a paese. È fondamentale comprendere le normative fiscali e legali in vigore nella giurisdizione in cui si intende creare la holding.

Gli obiettivi aziendali e la complessità delle operazioni della holding avranno un impatto significativo sui costi. Ad esempio, se l’obiettivo è l’acquisizione e la gestione di numerose società, ci saranno spese aggiuntive legate a tali transazioni.

Operazioni Internazionali: Se la holding opera a livello internazionale, ci saranno spese legate alla conformità normativa, all’adeguamento fiscale e alle questioni di cambio valuta.

Manutenzione e Amministrazione: La gestione quotidiana della holding richiederà risorse e personale, il che comporterà costi operativi.

È importante notare che il costo di creazione di una holding può essere elevato, ma spesso è giustificato dai benefici ottenuti, come il risparmio fiscale, la diversificazione degli investimenti e il controllo strategico. Inoltre, i costi di una holding possono variare nel tempo a seconda delle operazioni e delle esigenze in evoluzione. 

In conclusione, le holding svolgono un ruolo cruciale nell’economia e negli affari, consentendo agli imprenditori, agli investitori e alle imprese di gestire, diversificare e ottimizzare il proprio patrimonio. La decisione di creare una holding dovrebbe essere basata su una valutazione attenta delle esigenze e degli obiettivi aziendali, nonché sulla comprensione delle implicazioni legali e fiscali. La creazione di una holding può comportare costi iniziali, ma può offrire una serie di vantaggi significativi che giustificano tali investimenti. Come sempre, è consigliabile cercare consulenza legale e finanziaria prima di intraprendere qualsiasi operazione di creazione di una holding per garantire la conformità alle leggi e il massimo beneficio.

 

 

FAQ: 

Quando conviene creare una holding? Nel caso in cui una sola famiglia sia proprietaria di più società può essere conveniente creare una holding per semplificare la gestione e la successione aziendale. È conveniente anche per diversificare gli investimenti di imprenditori, per massimizzare i benefici fiscali delle multinazionali, gestire le partecipazioni nelle società in cui i fondi di investimento investono e per gestire le partecipazioni da parte di gruppi di investitori.

Qual è l’obiettivo principale di una holding? L’obiettivo principale di una holding è quello di possedere partecipazioni azionarie in altre società al fine di massimizzare il valore per gli azionisti.

Quali sono i principali vantaggi fiscali offerti dalle holding? Le holding possono offrire vantaggi fiscali significativi, tra cui la pianificazione fiscale, la riduzione della doppia imposizione e la gestione delle imposte sulle plusvalenze. Questi vantaggi possono contribuire a ottimizzare la struttura finanziaria complessiva dell’azienda e a massimizzare i profitti.

Compila il form qui sotto e scegli il Webinar a cui partecipare

Avvia una chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao
Come posso aiutarti?